Gran Paradiso Film Festival

Dal 24 al 29 luglio 2017 a Cogne e da agosto nelle valli del Gran Paradiso

In Cordata è l'appuntamento, organizzato da CinemAmbiente nell'ambito del programma Torino e le Alpi, che ha offerto al pubblico torinese ha la possibilità di vedere i migliori film, di incontrare protagonisti della montagna e di ascoltare interessanti punti di vista sul tema. Sono affrontati vari aspetti della montagna contemporanea, dall’alpinismo allo sci, dalla cultura all’ambiente, dalle tradizioni alle emozioni. Un mondo ricchissimo di suggestioni, che il cinema e la letteratura hanno sempre frequentato con risultati di ottima qualità, spaziando dalle avventure alle riflessioni in alta quota.

Lunedì 16 maggio 2016, ospite del ciclo di incontri è stato il Gran Paradiso Film Festival.

In questa occasione è stata lanciata la ventesima edizione del Gran Paradiso Film Festival, dedicata al tema de "La scelta", con la presentazione dell’evento “Genius loci e genius saeculi del Gran Paradiso".

Protagonisti saranno  Milena Bethaz, guardaparco del Parco Nazionale Gran Paradiso, Abele Blanc, guida alpina, e Valerio Bertoglio, inventore dello skyrunning. L'iniziativa, che si svolgerà dal 15 al 17 luglio a Rhêmes-Notre-Dame, Aymavilles e Ceresole Reale, nasce con l'obiettivo di emozionare il pubblico attraverso l'incontro con i personaggi, la scoperta del savoir-faire e delle espressioni artistiche di tre valli alpine del Gran Paradiso e i film del Gran Paradiso Film Festival.

"Si tratta di una tre giorni per lanciare il Gran Paradiso Film Festival e per riscoprire lo spirito del luogo e lo spirito del tempo di tre località del Gran Paradiso, ognuna con una sua storia, una sua anima ed una sua idea di sviluppo, per cercare di cogliere l'essenza di questi territori attraverso esperienze di incontro con queste comunità, territorialmente affini ma con caratteristiche profondamente diverse l'una dall'altra", spiega Luisa Vuillermoz, Direttore artistico del Gran Paradiso Film Festival.

Al Cinema Massimo di Torino, lunedì sera 16 maggio, il numeroso pubblico ha potuto conoscere da vicino il Gran Paradiso Film Festival. Protagonista è stato infatti Alexandre, fils de berger, dei registi francesi Anne, Erik e Véronique Lapied, pellicola con cui si è aperto il Concorso Internazionale del 19° Gran Paradiso Film Festival il 24 agosto 2015. Dopo la proiezione, introdotta da Gaetano Capizzi, Direttore artistico di CinemAmbiente, e da Luisa Vuillermoz, i registi Anne e Erik Lapied, Bruno Bassano, responsabile della ricerca scientifica del Parco Nazionale Gran Paradiso, e lo stesso Direttore artistico del Gran Paradiso Film Festival hanno animato un dibattito – moderato dallo scrittore Carlo Grande – che spaziava dai temi cinematografici a quelli naturalistici. Particolarmente feconda è stata la discussione legata al ritorno del lupo, alle risorse e alle difficoltà nella convivenza con l’uomo e gli altri animali che questo fenomeno porta con sé. 

Al Circolo dei lettori di Torino, il 30 maggio il Gran Paradiso è stato protagonista dell’appuntamento conclusivo del ciclo di incontri InCordata. La serata, moderata da Enrico Camanni, è stata l’occasione, per figure diverse ma accomunate dalla passione e dal legame con questo territorio, di presentare ad un parterre torinese attento e interessato, aneddoti e racconti del loro vissuto personale e professionale e del loro rapporto con la montagna. Il pubblico, che per più di due ore è rimasto incantato dalle “meraviglie del Gran Paradiso”, ha potuto ascoltare le testimonianze di Andrea Giorda, alpinista, Luca Mercalli, meteorologo e climatologo, Raffaella Miravalle, guardaparco, Michele Ottino, Direttore del Parco Nazionale Gran Paradiso e Luisa Vuillermoz, Direttore di Fondation Grand Paradis.

Trailer di Alexandre, fils de berger

Informazioni su Alexandre, fils de berger

 

Scarica il flyer dell'iniziativa